La scuola

  • Istituto Antonio Rosmini

La scuola

Scuola primaria dell'infanzia

Scuola per l’infanzia Antonio Rosmini – INTRA 19/10/2013

- “Non è la verità frutto dell’umana intelligenza, ma l’umana intelligenza frutto della Verità”. – A. Rosmini
Ogni alunno è considerato una persona che apprende con l’originalità del suo percorso e le aperture offerte dalle relazioni che lo legano alla famiglia e agli ambiti sociali.

Nell’apprendere si procede con attenzione a porre basi solide, su cui costruire una conoscenza dopo l’altra, per formare ogni persona sul piano cognitivo e culturale.

Il percorso di apprendimento scolastico è definito in una continuità; in particolare i programmi delle materie “di studio” (storia, geografia, scienze…) iniziano durante il III anno della scuola primaria per concludersi il III anno della scuola secondaria di I grado.

Imparare ad imparare

- Ascoltare ed imparare dai “maestri”, per arrivare a chiedersi il perché delle cose

- Acquisire la sicurezza di poter formulare un pensiero creativo e personale

- Acquisire i nuclei fondamentali delle discipline di base ed elaborare un metodo di studio ordinato, efficace e personale

- Acquisire gli elementi fondamentali di diverse modalità espressive: verbale, iconica, musicale, corporea

Approfondire l’esperienza

- Imparare ad organizzare il pensiero e a scrivere comunicando le osservazioni e le riflessioni sulla propria esperienza

- Condurre alla consapevolezza di avere un passato e di venire da una tradizione (importanza della dimensione storica personale, locale, generale)

Incontrare il bello

- Sviluppare l’amore per la lettura (attraverso testi scelti con gradualità e per bellezza di significato)

- Sollecitare la conoscenza e l’amore per il bello (guidare all’incontro con l’opera d’arte e con la musica, imparare e conoscere la poesia, …)

Guardare la realtà

- Osservare la realtà che ci circonda con un atteggiamento di fiducia e di stupore nei confronti della positività, della razionalità, del reale

Vedere l’amicizia

- Crescere nella responsabilità personale, imparando ad organizzare il proprio lavoro e a rapportarsi con gli altri (senso di responsabilità nei confronti dei proprio impegni, cura del proprio materialem rispetto e accoglienza dell’altro)

- Saper giocare, non solo in modo organizzato, ma anche liberamente

Istituto Antonio Rosmini